Elogio di donna ferita

Cosa c’è di più bello per una donna ferita? La rinascita. La consapevolezza di stare sempre in piedi, malgrado tutto.

Una donna ferita si rialza, comunque, più forte di prima.

Non la puoi scalfire nel suo orgoglio, lei i suoi dolori li trasforma in qualcosa di positivo perché ha imparato che ogni dolore sopportato porta con sé un fondo di speranza e verità.

E’ pur vero che non sarà più come prima ma chi ha detto che non sarà migliore?

La donna ferita, un bel giorno, si guarda allo specchio e nota le rughe dello strazio, decide così di rimettersi in gioco, di uscire fuori allo scoperto, di dimostrare principalmente a sé stessa che nonostante le avversità lei ce la può fare.

Non importa quale strategia adotterà per uscire fuori dal suo isolamento, l’importante è essersi resa conto che la sua vita aveva preso strade senza uscita, pericolose.

La rinascita avverrà per gradi: può essere un taglio di capelli, la consapevolezza di essere una persona unica, un rendersi conto che la storia col proprio compagno era deleteria, oppure, solo riconoscere anime come lei che cercavano un appiglio. Le parole affluiranno alla sua bocca e insieme alle parole sgorgheranno tante lacrime liberatorie.

Sarà una nuova donna, più sicura di sé e delle sue reali capacità. Niente e nessuno potrà più offenderla perché una donna ferita ha toccato il fondo ma il risveglio dal torpore emozionale le ha ridato lo slancio necessario per rinascere a nuova vita.

Lei si è resa conto, anzi, ha cominciato fortemente a credere, che non è nata per soffrire e combattere ogni giorno, ma è su questa terra per essere felice e per godere di tutte le cose meravigliose che ogni giorno la vita le offrirà.

Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic