Il mondo virtuale


Mi collego ogni giorno su facebook e assorbo tante parole, fiumi di parole. Facebook è un mondo del quale faccio parte anch'io da circa sei anni, prima non sapevo usare il computer e chiedevo a mio marito di insegnarmi le cose basilari, poi, ho fatto da me riuscendo a fare tante cose, infatti, mio marito ogni tanto mi dice, per scherzare, che era meglio quando non sapevo niente. Su facebook cerco di mettere me stessa, certamente non spiattellando a destra e a manca la mia vita privata (i guai ra pignata i sapi sulu a cucchiara c'arrimina), purtroppo vedo che tanti usano questo mezzo per infangare i propri cari e sputare insulti. Forse a noi piace questo, dato che in televisione vincono programmi dove prevale la curiosità morbosa della gente, dove si vedono persone comuni, politici, litigare in diretta. Tante volte penso che lo fanno apposta per alzare lo share del programma. Da facebook sono nati mobilitazioni, movimenti, si fa campagna elettorale, si creano gruppi segreti, chiusi e pubblici. Si lanciano messaggi di pace. Si dialoga e si ascolta. Tante volte sono stata tentata di uscire da questo mondo, di stare un poco in silenzio, ma poi, mi convinco che in fondo è solo un passatempo.

Featured Posts
Recent Posts
Search By Tags
Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic